RS continua a crescere

RISULTATI –

Nell’anno fiscale terminato il 31 marzo 2011 il distributore britannico ha realizzato significativi aumenti delle vendite e dei profitti a livello mondiale. Nei conti della società cresce il peso del commercio elettronico e del settore manutenzione.

Electrocomponents, la società britannica che opera nel mercato mondiale della distribuzione ad alto livello di servizio con il marchio “RS Components”, ha recentemente diffuso i dati preliminari riguardanti l’anno fiscale terminato il 31 marzo 2011. I risultati ottenuti dal gruppo sono decisamente positivi: il fatturato è salito del 21% rispetto all’anno precedente, superando abbondantemente la soglia del miliardo di sterline (1,182 per la precisione), mentre i profitti (“headline profit”) sono aumentati di oltre il 50% attestandosi a 114 milioni di sterline. Nello stesso periodo i costi operativi della società sono diminuiti di tre punti scendendo dal 40% al 37% sulle vendite, mentre il ritorno sul capitale impiegato è aumentato di sette punti, raggiungendo il 24%. Il risultato: un flusso di cassa libero di 57 milioni di sterline, utilizzabile per nuovi investimenti, e un aumento del dividendo per gli azionisti (+5%). Buoni anche i primi dati disponibili per il nuovo anno fiscale, cioè per i mesi di aprile e maggio 2011: il fatturato ha infatti continuato a crescere del 16% a livello di gruppo.

I fattori di crescita
Ovviamente questa forte crescita è legata alla ripresa economica in corso, particolarmente nel mercato dei semiconduttori, ma – stando ai dati diffusi dalla società – si deve anche a strategie che hanno consentito a Eurocomponents di aumentare la propria penetrazione in vari settori e guadagnare quote di mercato a danno dei concorrenti più piccoli. Nel bilancio del distributore britannico è infatti aumentato il peso dei mercati internazionali (cioè dei paesi extra-Gran Bretagna), che attualmente rappresentano il 70% del fatturato; significativa, in particolare, è stata l’espansione nell’Europa orientale. Un ulteriore fattore di crescita è stato rappresentato dal successo del commercio elettronico, che è salito del 37% e oggi costituisce oltre la metà del fatturato totale del gruppo. Positivi anche i risultati delle vendite rivolte al mercato della manutenzione, un settore ad alto profitto nel quale la società conta di rafforzarsi sviluppando l’offerta dei prodotti di automazione industriale.

Il ruolo dei componenti elettronici
Nel corso di una recente conferenza, Klaus Goeldenbot - responsabile di RS Components per la regione Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) – ha sottolineato l’importanza dei componenti elettronici per la crescita complessiva del gruppo: questa categoria (alla quale sono stati aggiunti 37.000 prodotti nel corso dell’anno fiscale) è cresciuta infatti del 30%, percentuale che sale al 60% considerando i soli semiconduttori. Sono stati 75.000, inoltre, i download di DesignSpark PCB, lo strumento di progettazione offerto dalla società. Il manager ha spiegato che il parametro principale ai fini dell’aumento del fatturato di RS Components è la frequenza degli ordini, che è legata alla varietà dei componenti offerti. “La nostra competenza nel settore elettronico ci aiuta a vendere anche tutte le altre categorie di componenti”, ha sottolineato Goeldenbot, che ha quindi ricordato alcune delle iniziative messe in campo dalla società per sviluppare le vendite di componenti elettronici, tra cui la creazione di appositi “production package” e l’offerta di modelli tridimensionali. Attualmente RS Components aggiunge al proprio catalogo cinquemila/seimila nuovi componenti elettronici ogni mese. A breve, inoltre, la società lancerà alcune iniziative specificamente rivolte alle università. Goeldenbot ha inoltre sottolineato la crescente importanza del commercio elettronico (e-commerce), che oggi non va più considerato come un canale di vendita a basso costo bensì come un fattore di crescita per tutti i canali. RS intende quindi rafforzare ulteriormente la propria offerta nel campo del commercio elettronico con il lancio di nuove funzioni di ricerca e navigazione volte a rendere il sistema ancora più efficace per l’utilizzatore. La società, inoltre, intende investire ulteriormente nel marketing basato su motori di ricerca (SEM, Search Engine Marketing), ritenuto essenziale per accelerare la crescita, e nell’assistenza tecnica on-line.

Nuovi strumenti informatici
RS Components continua anche a rafforzare l’offerta di strumenti informatici che facilitano il lavoro dei progettisti. Tra le innovazioni recentemente introdotte in questo campo sono compresi il lancio di un modulo Pcb Converter per Google SketchUp, che consente di importare i file Idf (Intermediate Data Format) in questo popolare strumento gratuito di progettazione 3D. Il nuovo modulo aggiunge una funzionalità di Cad tridimensionale agli strumenti di progettazione dei circuiti stampati e consente di verificare la compatibilità dimensionale del Pcb con i vincoli meccanici posti dal contenitore. I modelli Cad dei componenti venduti da RS Components, pertanto, sono ora offerti anche in formato SketchUp (.skp). La società ha inoltre ampliato le modalità di accesso ai propri modelli Cad 3D, che ora sono disponibili anche attraverso quattordici siti di grandi comunità tecniche tra cui Autodesk Manufacturing Community, 3Dcontentcentral.com di SolidWorks e Pro Engineer.

Pubblica i tuoi commenti