Ridurre i costi del collaudo

ATE –

Spea rivoluziona il collaudo automatico delle schede elettroniche con la nuova gamma di tester a sonde mobili S2. Una famiglia di sistemi completa, modulare e configurabile, adatta a rispondere in modo conveniente a qualsiasi esigenza di test presente e futura.

Dalle preserie agli alti volumi, collaudare a basso costo, ma con l'alto livello di accuratezza richiesto dalle nuove tecnologie, può dare ulteriore competitività alle industrie italiane. Le innovazioni della gamma Flying Probe S2 di Spea spingono verso il futuro ogni parametro di produttività, accuratezza e completezza del test a sonde mobili, riducendo sensibilmente i costi e i tempi del collaudo rispetto alle soluzioni attualmente presenti sul mercato. La tecnologia di movimentazione dei Flying Probe Spea è unica nel mercato dei tester a sonde mobili, equiparabile soltanto alle più evolute pick & place di ultima generazione. Nuovi motori lineari su ogni asse X-Y-Z rendono lo spostamento delle sonde straordinariamente veloce e portano la produttività dei sistemi Flying Probe S2 a livelli convenienti rispetto ai tester a letto d'aghi. Tanta velocità non va a discapito della precisione, anzi. I Flying Probe S2 sono già progettati per contattare - senza danneggiare - i componenti miniaturizzati del futuro (come i nuovi 008004 da 0.25 x 0.125 mm, ma anche i circuiti flessibili), grazie alla precisione degli encoder ottici lineari montati su ogni asse ed alla delicatezza della tecnologia Ultra-Fast Soft Touch. Produttività e velocità di test dunque, ma il fiore all'occhiello della serie Flying Probe S2 sta nelle estese capacità di misura. L'esclusiva tecnologia Flying Tester porta a bordo di ogni testa mobile la strumentazione di forzaggio e misura ed elimina le connessioni via cavo e i disturbi elettrici. I Flying Probe S2 sono così in grado di coniugare la massima precisione di misura (0.1pF) con un'altissima velocità (oltre 1000 test/sec). E non è finita qui. Sappiamo fin troppo bene che il costo dell'operatore influisce pesantemente sui costi di chi produce elettronica in Italia e in Europa. I Flying Probe Spea consentono di destinare tecnici e operai ad altre mansioni: l'architettura orizzontale li rende pienamente compatibili con qualsiasi linea di produzione, ma anche con i più diffusi loader/unloader automatici di schede.

Collaudo completo e accurato

Anche le capacità di test sono notevolmente aumentate: la nuova gamma Flying Probe S2 garantisce un collaudo completo e accurato, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza e farvi dimenticare i ritorni dal campo. I sistemi sono ora dotati di sensori mobili in grado di testare ad alta velocità il colore e l'intensità dei Led, un'esigenza sempre più sentita dai produttori di elettronica di tutto il mondo. La programmazione on-board viene ora eseguita in parallelo (fino a 4 device, anche diversi tra loro, programmati simultaneamente) e permette di tagliare il costo dei banchi di programmazione dedicati. Tutte le sonde sono in grado di eseguire test alimentati, ed anche i test ad alta potenza sono migliorati: è possibile eseguire collaudi HV fino a 600V. E ancora. Il test dei corto circuiti viene eseguito ad altissima velocità su tutte le net della scheda (un solo test per net garantisce il 100% di copertura dei corti, con l'esclusivo NZT SPEA), il nuovo test ottico con telecamere a colori ad alta definizione ha un'accuratezza e una capacità di image processing senza precedenti, ed il test degli Open Pin è fino a 40 volte più veloce della precedente generazione. Una gamma completa di funzioni di test che, grazie all'innovativa architettura Multi-Core, possono ora essere eseguite in parallelo, dando un taglio netto al tempo di test: ad esempio Optical Test + In-Circuit Test, In-Circuit Test + HV Test, On-Board Programming + Test Funzionale.

Un sistema operativo intelligente

Tante novità hardware ne chiamano una software: Leonardo OS2, il sistema operativo intelligente di tutti i nuovi tester S2. Una nuova interfaccia grafica lo rende ancora più intuitivo e semplice da usare, anche dai tecnici meno esperti. Seguendo pochi passaggi guidati l'utente genera in poche ore un programma di test pronto alla produzione. Che si disponga o meno dei dati della scheda, non fa differenza: il sistema importa in automatico file Cad o file X-Y della Pick & Place, ma è anche in grado di ricostruire automaticamente net-list e schemi elettrici, acquisendoli da una scheda campione. Stabilità e velocità di collaudo sono massimizzate dalle nuove funzioni di AutoDebug e AutoTuning: in un click il sistema prova ed elabora migliaia di test, fino ad individuare, in modo completamente automatico, il test program più affidabile e veloce. Senza richiedere l'intervento di sempre più rari ingegneri di collaudo specializzati. A tutto vantaggio del costo finale del collaudo. 4060 S2, il sistema dual-side a 6 sonde dalla massima flessibilità, capace di testare anche le grandi schede elettroniche e i backplane (1000x600cm). 4050 S2, il tester multi-core per la massima produttività e accuratezza. E 4020 S2, la sintesi perfetta tra performance e convenienza. Un concentrato di innovazione senza precedenti. Tre sistemi adatti a ogni esigenza e budget, con un comune denominatore ben definito: ridurre al minimo il costo del test
.

Pubblica i tuoi commenti