Potenza ai massimi livelli

I progettisti di sistemi di automazione devono confrontarsi con nuove sfide legate all’alimentazione dei vari dispositivi utilizzati (sensori, Plc e motori). La diffusione dei requisiti specifici dell’Industry 4.0 pone nuovi obiettivi ai produttori e utenti di soluzioni di alimentazione di potenza. L’integrazione dei dispositivi di alimentazione in sistemi sempre più complessi è favorita dall’adozione di tecnologie e interfacce di comunicazione digitali. L’industria moderna richiede inoltre costi operativi e di gestione dell’inventario ridotti al minimo. Le esigenze attuali sono legate in particolare al rendimento elevato, alla compattezza, alla capacità di operare in reti con tensioni d’ingresso diverse, in tutto il mondo, al range esteso delle tensioni in uscita, all’integrazione di varie funzioni nello stesso prodotto e all’uso esteso di soluzioni di back-up, ridondanza e protezione.

Alimentatori per guida Din

Bel Power Solutions, fornitore di soluzioni ad alte prestazioni per alimentazioni di potenza dedicate ad applicazioni critiche, ha recentemente deciso di aumentare la sua presenza nel mondo dei sistemi da guida Din, introducendo una gamma completa e originale di alimentatori Ac-Dc e Dc-Dc e prodotti accessori, come Ups Dc, buffer contro micro-interruzioni, moduli di ridondanza, ecc. (Fig. 1). La gamma di prodotti comprende cinque linee principali. Gli alimentatori monofase delle serie LDN (General Purpose) e LDC (Ultracompact), da 20 a 480 W sono tra i più compatti del mercato; offrono prestazioni particolari, come la limitazione di corrente selezionabile, il circuito di ORing integrato, tensioni da 72 V in uscita standard. Gli alimentatori trifase della serie LDT, da 480 a 2400 W, offrono, oltre alla notevole compattezza, una soluzione unica per le applicazioni di alta potenza. Il modello LDT-2400, in particolare, permette l’alimentazione di applicazioni complesse tipo robot o impianti con consumo elevato e requisiti di alta affidabilità, e viene proposto anche con tensioni d’uscita da 72 e 170 Vdc. Gli alimentatori mono/bi/trifase della serie LDW, da 25 a 480 W, offrono notevole flessibilità, potendo essere utilizzati in varie zone del mondo, ottimizzando quindi l’inventario dei componenti per i produttori di sistemi destinati all’esportazione. Il modello LDP200-200 (completamente digitale) si propone come il primo alimentatore Din con uscita programmabile 36-205 Vdc, offrendo una versatilità eccezionale per varie applicazioni. I convertitori Dc-Dc della serie LDD, da 120 e 240 W, si distinguono invece per compattezza e ampia gamma di combinazioni In/Out. A breve sarà disponibile il primo convertitore Dc-Dc da guida Din programmabile, da 240 W con ingresso da 12 a 48 V e uscita da 5 a 55 V denominato LDW240.

Back-up, protezione e ridondanza

Infine, per quanto riguarda i prodotti destinati al back-up e alla ridondanza, la proposta comprende diverse soluzioni originali. Tra queste troviamo la famiglia LDX-U20, che comprende Ups Dc con gamma operativa da 12 a 29 Vdc, con possibilità di gestire batterie a piombo, Ni MH o Litio, con eccellenti prestazioni di gestione della batteria, provvisto di Lcd e interfaccia Usb (Fig.2). Da segnalare anche la serie LDX-B20 di buffer completamente digitali destinati a fornire energia in caso di micro-interruzioni senza l’uso delle batterie; si tratta dell’unico prodotto sul mercato in grado di operare su bus Dc da 12 a 85 V e fornire 20 A per oltre 0,3 secondi. Non mancano poi i moduli di ridondanza (ORing) da 20 e 50 A delle serie LDX-D20 e LDX-D50, gli unici prodotti in grado di coprire tutti bus Dc da 12 a 85 Vdc con un solo modello e che, essendo basati su Mosfet, hanno un’eccellente affidabilità e rendimento.

Caratteristiche innovative

Come caratteristiche comuni alla maggioranza dei prodotti elencati si possono menzionare: la possibilità di uso anche con ingresso Dc per quasi tutte le famiglie Ac-Dc, compatibili quindi con applicazioni nel campo delle energie rinnovabili e della distribuzione di energia; l’ampia gamma di temperature di esercizio che va da -40 a +70°C; le certificazioni UL e la compatibilità con le norme vigenti per Emc e sicurezza; l’utilizzo di tecnologie moderne, con forte integrazione di tecnologie digitali e la disponibilità di un applicativo gratuito (per Windows e Android) che consente la gestione dei prodotti previsti con interfacce di comunicazione.

Pubblica i tuoi commenti