Piattaforma per lo sviluppo rapido di dispositivi IoT

RS Components ha collaborato con Cypress e MikroElektronika alla creazione di Clicker 2 per PSoC 6, il kit di sviluppo per una prototipazione più rapida con microcontrollori PSoC 6 a bassissimo consumo a marchio Cypress. Colmando il divario tra i costosi processori applicativi che richiedono molta energia e le Mcu a basse prestazioni, le Mcu PSoC 6 offrono prestazioni di calcolo avanzate per dispositivi a basso consumo energetico come gli endpoint IoT o altri piccoli oggetti alimentati a batteria. La sua architettura dual-core comprende un Arm Cortex M4 e un Arm Cortex M0+ sullo stesso chip per rendere l’assegnazione delle operazioni più flessibile e ottimizzare le prestazioni e l’efficienza energetica. L’eccellente architettura flessibile consente l’interfacciamento con vari tipi di sensori e la creazione di interfacce personalizzate. L’innovativo sistema di sicurezza basato su un Tee (Trusted Execution Environment) garantisce massima protezione grazie a diverse funzioni, tra cui avvio e archiviazione dati sicuri e algoritmi crittografici avanzati, senza richiedere una memoria esterna o un elemento sicuro.

Gli sviluppatori hanno la possibilità di realizzare velocemente i loro progetti PSoC 6 grazie al nuovo kit di sviluppo Clicker 2 che sarà disponibile in esclusiva da RS. La scheda comprende un dispositivo della linea PSoC 63 Connectivity, compatibile con la tecnologia Bluetooth 5, che semplifica l’interfacciamento con vari tipi di dispositivi. Due connettori di interfaccia mikroBUS separati garantiscono piena espandibilità con le click board di MikroElektronika. Sono disponibili letteralmente centinaia di click board, ognuna dotata di un codice esempio operativo, in grado di facilitare l’accesso a diverse funzioni, tra cui Gsm, Gps/Gnss, controllo motori, banda sub-GHz o 2,4 GHz, riconoscimento vocale, sensori, misuratori, display Lcd o Oled e molte altre ancora. La possibilità di aggiungere due click board contemporaneamente al Clicker 2 per PSoC 6 raddoppia l’espandibilità e non costringe l’utilizzatore a scegliere una delle due alternative.

Pubblica i tuoi commenti