Per applicazioni d’atmosfera

ILLUMINAZIONE –

Le temperature di colore continuamente regolabili rappresentano un interes-sante aspetto delle applicazioni d’illuminazione in una miriade di differenti ambiti quali gli uffici, i negozi, i grandi magazzini, gli hotel e le strutture mediche.

La temperatura del colore, percepita dalle persone come piacevole, dipende in gran parte dall'ora del giorno e dal tipo di attività. La ricerca ha dimostrato che temperature di colore che variano durante il giorno contribuiscono a creare un senso di benessere che stimola la produttività. Per questo motivo, i produttori d'impianti per l'illuminazione e di strisce luminose generalmente impiegati negli uffici hanno già provveduto a sviluppare soluzioni che per-mettono di regolare la temperatura del colore. In genere tali soluzioni si ba-sano su griglie Led a potenza medio-bassa con varie temperature di colore, quali la Zenigata Pico offerta da Sharp. I Led a luce bianca fredda e calda so-no comandati separatamente permettendo di regolare completamente la temperatura di colore della combinazione di luce dell'impianto per illumina-zione. Dove opportuno, un diffusore contribuisce a mischiare la luce garan-tendo così anche l'irradiazione.

Variazioni di colore:
una sfida complessa per i faretti

Ciò che funziona per l'illuminazione di superfici e le strisce luminose non ne-cessariamente è applicabile ai faretti. Vi sono soluzioni in cui Led di vari colo-ri e Led a luce bianca sono integrati in una scheda a circuito stampato del diametro di circa 10 cm. Queste sorgenti di luce multiple presentano tuttavia uno svantaggio, poiché le varie componenti luminose possono risultare non mischiate in modo sufficientemente uniforme quando vengono raggruppate tramite riflettori o lenti: ciò comporta la formazione di varie ombre, parzial-mente diverse nel colore, inaccettabili per molte applicazioni. Se da un lato i diffusori sono in grado di migliorare la combinazione delle varie componenti di luce, dall'altro comportano perdite di trasmissione che riducono conside-revolmente l'efficienza globale dei faretti o dei faretti a incasso. Anche trala-sciando questo problema, le sorgenti di luce multiple a Led singoli e tempe-ratura di colore regolabile rappresentano comunque una questione davvero complicata.

Diverse temperature di colore
da un unico sistema Led

Sharp è riuscita comunque a mettere a punto un modulo Led compatto che emette luce bianca calda e fredda allo stesso tempo, con una superficie di emissione della luce del diametro di soli 17 mm. La temperatura di colore del nuovo sistema, chiamato Led Zenigata Tiger, in questo modo può essere re-golata da 2700K a 5700K. Secondo la temperatura di colore, il modulo emet-te un flusso luminoso che va da 1900 lm a 2200 lm con un consumo di ener-gia di circa 25W. Grazie alla superficie Les circolare e compatta, il sistema Led Zenigata Tiger vanta le caratteristiche ottiche di una sorgente di luce punti-forme. Ciò semplifica il processo di progettazione ottica degli impianti d'illuminazione e previene la formazione di ombre multiple che possono ap-parire con le sorgenti di luce multiple. La luce del nuovo sistema vanta inol-tre una qualità molto elevata nell'intero spettro di temperatura di colore, con valori IRC che raggiungono un massimo di 92 nel caso dei toni di bianco freddo, e di 94 nel caso dei toni di bianco caldo. Questo garantisce una ri-produzione fedele del colore degli oggetti illuminati, facendo di Zenigata Ti-ger la sorgente di luce ideale per faretti e faretti a incasso con vari toni di lu-ce bianca.

Controllo intelligente
Il nuovo sistema Led Sharp è stato chiamato Zenigata Tiger per il suo disegno a strisce. La superficie di emissione della luce di Zenigata Tiger è composta da un totale di 168 chip blu, ricoperti lungo la striscia con speciali miscugli di rosso e verde fosforo che creano le componenti di luce bianca calda o fred-da. Le strisce alternate sono collegate a due circuiti elettrici indipendenti. Il circuito della componente di luce a 2700 K è formato da 96 chip Led singoli disposti in otto serie parallele di 12 Led. La componente di luce a 5700 K è formata invece da 72 chip, disposti in sei serie parallele e collegate anche da 12 Led. Entrambi i circuiti elettrici richiedono una tensione diretta di 37 V a un'alimentazione massima pari a 700 mA, sebbene le specifiche del modulo indichino un consumo di energia totale di 25 W. Un commutatore alternato per la temperatura di colore è attivato attraverso un'alimentazione elettrica separata alle strisce Led a luce bianca calda e fredda. Con un po' di esperien-za, i moduli Zenigata Tiger possono essere equilibrati in modo tale che a temperature di colore comprese tra 2700 K e 5700 K, lo spettro di luce del si-stema corrisponda all'irradiazione di un corpo oscuro ideale, e quindi allo spettro della luce naturale del giorno.

Un modello a colore variabile
Dal punto di vista tecnico, Zenigata Tiger si basa sul concept dei moduli Led Zenigata Mega. La superficie di emissione della luce circolare e il fattore di forma del substrato in ceramica sono identici, con misure di 24 x 20 x 1,8 mm. Grazie alla sua elevata conduttività termica, analogamente agli altri moduli Sharp, il sistema Led Zenigata Tiger è concepito per funzionare a una temperatura del substrato di 90°C, con una vita utile che raggiunge le 40.000 ore. Il lato inferiore estremamente uniforme del substrato garantisce il mon-taggio semplice su appropriati corpi di raffreddamento e un buon trasferi-mento del calore. Senza contare i contatti elettrici, il sistema Zenigata Tiger ha quattro punti di contatto, invece dei soliti due, che devono essere presi in considerazione nella progettazione del supporto; il nuovo sistema è compa-tibile sia dal punto di vista meccanico che ottico con tutti i moduli Zenigata Mega di Sharp. I progetti degli impianti d'illuminazione basati su Zenigata Mega possono quindi essere facilmente adattati a Zenigata Tiger per amplia-re una serie esistente di faretti in modo tale da inserire una variante a tem-peratura di colore regolabile. Ciò è particolarmente importante nei casi in cui le idee di progettazione dell'illuminazione prevedano applicazioni a lungo termine, come nel caso dei negozi o degli hotel.

Per applicazioni d'atmosfera
Vi è una miriade di ambiti di applicazione per i faretti a toni di luce bianca re-golabili. Sono ideali per gli impianti dei negozi, ad esempio per l'illuminazione delle vetrine, ma anche per gli spazi di vendita al dettaglio, perché i vari prodotti possono essere messi in evidenza in modo più efficace con varie temperature di colore rispetto all'illuminazione con faretti semplici. Sotto una luce bianca fredda e bluastra, gli abiti da sposa acquisiscono un aspetto ancora più bianco ad esempio, mentre la moda autunnale, con una percentuale più elevata di colori di tono tendente al rosso e al color terra è valorizzata maggiormente sotto una luce di tono bianco caldo. In particolare, nelle vetrine dei negozi dove i prodotti in esposizione sono cambiati spesso, un sistema d'illuminazione con temperatura di colore regolabile rappresenta un grande vantaggio. In linea di principio, comunque, quanto detto è valido anche per gli spazi di vendita al dettaglio di negozi di maggiori dimensioni o di grandi magazzini, dove a volte interi settori sono trasferiti e l'illuminazione deve essere adattata in base alle nuove condizioni. Analogamente, le tempe-rature di colore regolabili rappresentano un vantaggio nel settore alberghie-ro e della ristorazione, dove la regolazione della temperatura di colore è maggiormente legata all'ora del giorno. I ristoranti in particolare, ma anche gli hotel nelle hall e nelle sale conferenze, attribuiscono grande importanza all'uso della luce nella strutturazione degli spazi. Ciò viene spesso ottenuto facendo ricorso a faretti. Per accentuare l'atmosfera lavorativa durante il giorno, i toni di luce bianco freddo sono più indicati, mentre la luce bianco caldo è più indicata alla sera per creare un'atmosfera più intima. Con i faretti a incasso che si avvalgono del sistema Zenigata Tiger, questa alternanza di temperature di colore può essere ottenuta con un'unica soluzione per l'illuminazione. Lo stesso modello d'illuminazione può essere utilizzato negli spazi adibiti a ufficio e nell'illuminazione domestica e può in alcuni casi gio-vare alla produttività. La luce bianca fredda contribuisce a stimolare l'energia del mattino, all'inizio della giornata, e una buona dose di luce bianca ha un effetto rinfrescante al rientro dalla pausa pranzo. All'ora di pranzo e la sera, invece, la luce bianca calda agevola il processo rigenerativo. I moduli Zeniga-ta Tiger sono pertanto le sorgenti di luce ideali per i sistemi d'illuminazione moderni adottati negli uffici e nei capannoni industriali, ma anche negli spazi abitativi, dove le temperature di colore variabili possono garantire l'atmosfera giusta per le varie attività.

Pubblica i tuoi commenti