Op-amp di precisione nanopower

Texas Instruments ha presentato i primi amplificatori operazionali nanopower di precisione nel settore. Gli LPV811 ed LPV812 consumano basse correnti quiescenti di soli 320 nA e fanno parte di una famiglia composta da quattro op-amp a bassissima potenza. Con un consumo di energia fino al 60% inferiore rispetto agli op-amp presenti sul mercato e tensioni di offset di soli 300 µV, la nuova famiglia di op-amp permette di allungare la durata di batteria e sensori in applicazioni come automazione degli edifici, nodi sensore via cavo e wireless e indossabili.

I vantaggi dell’LPV811

Tra le caratteristiche dei nuovi op-amp di Texas Instruments c’è il basso consumo energetico. All’avanguardia nel settore per la corrente quiescente, senza l’uso di cicli di lavoro, questi op-amp nanopower rendono possibili sistemi per circuiti tra 4 e 20 mA più efficienti dal punto di vista energetico, permettono di allungare la durata della batteria. Da segnalare anche l’alta precisione; con una tensione di offset di precisione di soli 300 µV e un consumo di corrente di categoria nanopower, aiutano a rilevare basse concentrazioni di gas ambientali e aumentano la durata e la sensibilità dei sensori elettrochimici a due conduttori. Importante anche il funzionamento a bassa tensione; funzionando con una tensione a singola alimentazione di soli 1,6 V, gli LPV801 ed LPV802, per uso generico, e gli LPV811 ed LPV812 di precisione mantengono prestazioni costanti in condizioni con batteria a bassa tensione. Infine l’alta immunità alla interferenze elettromagnetica: un rapporto di reiezione di ingresso maggiore di 80 dB nel campo di frequenze da 500 MHz a 1 GHz riduce il bisogno di componenti di filtraggio esterni, permette di risparmiare tempo per la progettazione di applicazioni sensibili alle Emi e consente una rapida qualifica del sistema secondo le normative internazionali. Inoltre, la famiglia LPV811 può azionare il convertitore analogico/digitale Sar ADS7042 per facilitare la fornitura di un front-end analogico a bassissima potenza.

Velocizzare la progettazione

Il progetto di riferimento “Sensore di monossido di carbonio a bassa potenza con durata della batteria a bottone di 10+ anni” dimostra come l’op-amp nanopower LPV811 e il microcontrollore wireless multi-standard CC2650 SimpleLink riducono il consumo di potenza e allungano la durata della batteria di rivelatori di gas monossido di carbonio fino a 10 anni e aumentano il loro intervallo di rilevamento fino a 1.000 parti per milione.

Pubblica i tuoi commenti