Nuova dimensione per la simulazione ambientale

CAMERE CLIMATICHE –

Una nuova serie di camere climatiche, che riunisce tutti i requisiti che devono essere rispettati nelle prove ambientali e nei test sui materiali (in particolare per l’industria elettronica), fissa nuovi standard di qualità, ricerca e sviluppo.

Le camere climatiche di precisione MKx di Binder sono estremamente affidabili e incorporano le ultime innovazioni tecnologiche del settore. Uno dei principali vantaggi della serie Mkx, accanto alla dinamica migliorata della temperatura di 5 °k/min sia in fase di riscaldamento che di raffreddamento, è il nuovo sistema di umidificazione che funziona indipendentemente dalla qualità di acqua disponibile. Il sistema inietta vapore a pressione attraverso la valvola e il vapore si distribuisce uniformemente all'interno di tutta la camera. Considerando che l'acqua viene usata una volta sola, il sistema opera in un ambiente sterile. Nelle camere si può operare direttamente con acqua distillata (all'interno è presente una tanica da 25 lt.) o con l'opzione Binder Pure Acqua Service, un sistema di filtraggio dell'acqua che può essere collegato al rubinetto dell'acqua di rete. La serie MKF trasforma lo spazio al suo interno in un ambiente con un clima programmabile con umidità relativa compresa fra il 10% e il 98% e temperature che vanno da 10 a 95 °C. Senza l'umidità, il range di temperatura è compreso tra -40 °C e 180 °C. Per applicazioni speciali esiste anche la versione MKT che può raggiungere i - 70 °C / + 180 °C.

Settori applicativi
Tutti gli standard di temperatura e le specifiche sui test climatici sono in accordo con le normative e trovano applicazioni in settori importanti come: industria automobilistica, aeronautica, di materiali per costruzione, nelle applicazioni militari e nei laboratori che effettuano test di materiali, test di sollecitazione, di stabilità termica e di durabilità. Le camere offrono un ottimo rapporto spazio occupato/spazio utilizzabile. Questo rapporto fa sì che si possa accedere facilmente a tutte le aree della camera permettendo all'operatore la massimizzazione della capacità di utilizzo per ogni campione di prova e di accedere all'interno dell'unità in modo agevole. La tecnologia brevettata APT.line produce un flusso d'aria elevato e laminare garantendo così una distribuzione della temperatura omogenea in tutto il volume della camera. L'aria viene infatti preriscaldata in una precamera e poi immessa nella camera di collaudo già a temperatura corretta. Le camere climatiche garantiscono un controllo accurato della temperatura anche in condizioni di massimo carico e sono equipaggiate con un dispositivo anticondensa. Il modulo umidità risponde velocemente alle richieste di umidificazione e assicura affidabilità, costanza e valori di umidità omogenei, anche se i lotti cambiano frequentemente e se c'è la necessità di aprire spesso le porte. Le camere sono disponibili con capacità 115, 240 e 720 litri.

Pubblica i tuoi commenti