Nessun limite ai dettagli con gli oscilloscopi a 12 bit

OSCILLOSCOPI –

Il primo oscilloscopio general purpose a 12 bit è disponibile con modelli a 400 MHz e 600 MHz che garantiscono 55 dB di rapporto segnale/rumore e la maggiore accuratezza disponibile oggi sul mercato.

LeCroy ha introdotto una nuova linea di oscilloscopi WaveRunner con 12 bit di risoluzione, il WaveRunner HRO 6 Zi (High Resolution Oscilloscope) con modelli a 400 MHz (HRO 64 Zi) e 600 MHz (HRO 66 Zi). Il WaveRunner HRO è caratterizzato da: un Adc (convertitore analogico digitale) a 12 bit con caratteristiche uniche nel mercato, una profonda memoria di acquisizione fino a 256 Mpunti per canale (con 64 Mpunti standard) e specifiche di Dc accuracy straordinarie. Queste caratteristiche sono in aggiunta alle eccellenti capacità di analisi della serie WaveRunner 6 Zi (da 400 MHz a 4 GHz di banda analogica), che è stato lanciato con successo lo scorso febbraio. I tecnici e gli ingegneri non dovranno più scendere a compromessi con le funzioni di analisi di un oscilloscopio per ottenere l’alta risoluzione di cui necessitano. Progettato per applicazioni di elettronica potenza, medicali, automotive ed elettromeccaniche, il WaveRunner HRO ha risoluzione e precisione di misura molto maggiori rispetto alle alternative ad 8 bit disponibili nel mercato. Gli oscilloscopi tradizionali usano Adc ad 8 bit per digitalizzare i dati e ciò non è abbastanza preciso per applicazioni che richiedono di visualizzare segnali con componenti di tensione sia alte che basse. Il rumore ridotto e la risoluzione maggiore dell’architettura a 12 bit forniscono una accuratezza di misura superiore ed una migliore pulizia del segnale. Ciò può essere valutato grazie al superbo valore di rapporto segnale/rumore di 55 dB e l’accuratezza di guadagno verticale in Dc di ± 0.5%: 4 volte più preciso di un oscilloscopio ad 8 bit.

Prestazioni elevate
La profonda memoria di 256 Mpunti permette lunghe acquisizioni per catturare 30 secondi di segnale campionato a 10 Ms/s o minori finestre di acquisizione con la risoluzione massima di 2 GS/s. Tali performance sono accompagnate da un elevatissimo valore di gestione dell’offset e del delay della base dei tempi, per permettere una facile gestione del segnale, delle prestazioni di amplificazione e per zoomare facilmente sulle caratteristiche del segnale sia in verticale che in orizzontale. Il set di strumenti disponibile, include un’ ampia gamma di pacchetti applicativi, trigger avanzati per isolare eventi, un interfaccia utente sviluppata per una navigazione facile e veloce, un’ ampia gamma di sonde e prestazioni ultra veloci per validare progetti, debuggare errori nella fase iniziale di sviluppo di una board e caratterizzare sistemi embedded.  Il WaveRunner HRO 6Zi è lo strumento più innovativo per il debug.

Il primo display che ruota
L’ampio monitor ad alta risoluzione Wxga da 12.1” è stato progettato per fornire la migliore visione di qualsiasi tipo di segnale sul display. L’ampio schermo è ideale per una varietà di segnali dove sono richieste lunghe acquisizioni, zoom e scroll. Si può ruotare il display di 90° per ottimizzare la visualizzazione di segnali digitali, diagrammi ad occhio e plot di frequenza. L’immagine nel monitor si adatterà automaticamente quando si effettua la rotazione. È possibile anche muovere il monitor inclinandolo verso l’alto o il basso per minimizzare i riflessi. Questo è un vantaggio particolare quando si visualizzano 36 canali digitali, utilizzando l’opzione a canali misti, quando si sta lavorando nel dominio della frequenza utilizzando il pacchetto di analisi spettrale o quando si guardano forme d’onda decodificate utilizzando l’ampia selezione di tool indicati per applicazioni embedded e di comunicazioni.

Veloce flusso di dati con la tecnologia X-Stream II
Il WaveRunner 6 Zi rende piacevole lavorare con lunghe memorie di acquisizione grazie all’architettura ad elevato flusso di dati in streaming X-Stream II, proposta esclusivamente da LeCroy. Tale architettura utilizza segmenti di forma d’onda di lunghezza variabile per aumentare l’efficienza della memoria cache della Cpu. Gli oscilloscopi digitali tradizionali che processano le forme d’onda interamente hanno prestazioni molto più limitate a causa delle loro architetture eccessivamente semplicistiche, che non sono ottimizzate per l’architettura della cache. Il risultato è che il WaveRunner è molto più veloce quando deve processare lunghe acquisizioni comparato ad altri oscilloscopi e tutta la memoria di acquisizione viene contemporaneamente usata anche per l’analisi. La tecnologia X-Stream II è potenziata da un processore Intel Dual Core, da bus dati ad alta velocità, da un sistema operativo Windows7 e da una memoria fino a 4 GB di Ram.

Le analisi di dati seriali più facili da comprendere
Per iniziare a risolvere problemi sui dati seriali sono richieste profonde conoscenze del protocollo. Con il WaveRunner 6 Zi, l’oscilloscopio è “l’esperto” per risolvere le problematiche. Basta semplicemente connettere le sonde o i cavi e l’oscilloscopio fornisce il giusto livello di dettaglio necessario per vedere, debuggare e analizzare i segnali di dati seriali. Le soluzioni disponibili indirizzano applicazioni come l’embedded, il militare e l’avionico, handset/mobile/cellulari e lo storage/periferiche/interconnessioni con un’elevata combinazione di strumenti per il trigger, per la decodifica, per la misura/grafici, ProtoSync e per i test di conformità agli standard. Che il protocollo sotto test sia un nuovo standard emergente che richiede test di jitter e di diagramma ad occhio oppure uno standard maturo che richiede il test di conformità oppure uno standard embedded che richiede analisi di protocollo, di misura e di timing, il WaveRunner 6 Zi risponde a tutte queste esigenze grazie ad oltre 17 soluzioni di trigger, decodifica e compliance.

Maggiori capacità di trigger
Una potente combinazione di trigger ad alta banda sui fronti e di 10 differenti Smart triggers, il trigger a cascata su 4 livelli, il trigger sulle misure e il TriggerScan sono tutti standard e aiuteranno a isolare velocemente il problema per permettere una rapida focalizzazione sulla causa. Il trigger sulla misura offre una potente possibilità di qualificare un evento di trigger basandosi su una misura qualificata con grande risoluzione. È inoltre disponibile un ampissimo range di trigger seriali (I2C, Spi, Uart, RS-232, Audio (I2S, LJ, RJ, Tdm), Can, Lin FlexRay, Mil-Std-1553, 8b/10b, Usb2 e molti altri).

Modalità History
La modalità History permette di andare a ritroso nel tempo per isolare anomalie e misurarle con parametri o cursori e trovare facilmente la sorgente del problema. La modalità History bufferizza sempre la forma d’onda e in tal modo non è richiesta nessuna azione da parte dell’utilizzatore per salvare le tracce, se non quella di richiamare la visualizzazione delle tracce.

TriggerScan
Il TriggerScan utilizza l’alta velocità hardware del trigger con la persistenza per catturare solo i segnali di interesse e fornisce risposte fino a 100 volte più velocemente di altre metodologie di ricerca delle anomalie. Le tradizionali modalità di update veloce del display lavorano meglio su eventi frequenti che si manifestano su fronti con basse velocità, mentre il TriggerScan eccelle nel trovare eventi sporadici su fronti con velocità elevate. In aggiunta al tool di analisi WaveShape per applicazioni d’uso generale, sono disponibili soluzioni specifiche per applicazioni tipo compliance per dati seriali, progetti embedded, progetti digitali e automotive. Queste opzioni estendono le capacità di misura e analisi standard dell’oscilloscopio LeCroy ed espandono le funzioni del WaveRunner HRO 6 Zi al variare delle esigenze dell’utilizzatore.

Pubblica i tuoi commenti