L’innovazione entra nei condenstatori

CONDENSATORI –

Syfer propone una serie di condensatori in tecnologia X2Y capaci di garantire una drastica riduzione delle interferenze elettromagnetiche nei motori in corrente continua e dei condensatori ceramici multistrato specifici per applicazioni avioniche.

La nuova serie di chip capacitor filter X2Y ad alta tensione è stata appositamente realizzata da Syfer Technology per consentire ai costruttori di apparecchiature elettroniche dotate di motori un facile adeguamento agli stringenti requisiti delle normative Emc e di sicurezza. Questi componenti, destinati per lo più ai settori industriali, medicali e delle telecomunicazioni, sono oggi sempre più richiesti a causa della diffusione di apparecchiature con tensioni di lavoro tra I 100 e i 200 Vdc e, in molti casi, addirittura fino a 500 Vdc. Già largamente diffusi nell'industria automotive, questi condensatori X2Y a tre terminali sono in grado di fornire simultaneamente un filtraggio fase-fase e fase-terra su linea bilanciata garantendo una drastica riduzione delle interferenze elettromagnetiche di motori in corrente continua. Una delle caratteristiche principali della tecnologia X2Y è la ridottissima autoinduzione, che la rende particolarmente indicata nelle applicazioni di disaccoppiamento in alta frequenza; la possibilità poi di ottenere un filtraggio sia differenziale che in modo comune è estremamente apprezzabile in tutti quei casi in cui esistono limitazioni di spazio. Ma non è tutto: il chip X2Y racchiude in sè ben tre condensatori, riducendo così in maniera significativa il numero di componenti passivi richiesti per questo tipo di applicazioni. I nuovi chip sono disponibili per tensioni nominali di 200 e 500 Vdc, con dielettrici C0G e X7R in dimensoni da 1206 a 2220. A titolo di esempio, una recente applicazione di questi dispositivi li vede impiegati in macchine per la distribuzione di cibo nei fastfood, macchine che devono necessariamente essere conformi a normative Emc e di sicurezza e in cui il motore per il pompaggio delle bevande deve essere filtrato. Il costruttore di queste macchine ha ritenuto il nuovo chip X2Y da 500 Vdc di Syfer l'unica soluzione disponibile in grado di soddisfare le esigenze in termini di tensione. Altre applicazioni comprendono il filtraggio dei motori in attrezzi elettrici, amplificatori audio, dispositivi medicali impiantabili come i pacemaker mentre, per quanto riguarda l’automotive, questi componenti sono già ampiamente utilizzati come filtri a banda larga sui motori per la regolazione di sedili, vetri, specchietti retrovisori interni, sensori di stabilità e rilevatori di posizione degli alberi a gomito.

Condensatori multistrato per applicazioni avioniche
L'impiego di condensatori multistrato in ceramica su sistemi a bordo di aerei diventerà più semplice dopo l'annuncio da parte di Syfer di una nuova serie di dispositivi appositamente realizzati per questo tipo di applicazioni. Certificati per funzionare a 115 Vac 400 Hz, questi nuovi Mlcc possono essere forniti in una gamma di package e di tolleranze sulla capacità in grado di soddisfare i requisiti tipici dei sistemi avionici. In genere, i chip capacitor multistrato vengono forniti con la sola indicazione della tensione nominale in dc, lasciando all'utilizzatore la più ampia scelta in termini di de-rating. Resta comunque, a questo proposito, un buon numero di parametri importanti da tenere in considerazione, quali affidabilità, compromesso tra tensione rms e di picco e frequenza operativa. Syfer ha condotto diversi test di affidabilità mirati ad assicurare il mantenimento delle prestazioni dei propri dispositivi, specialmente in applicazioni a 115 Vac, 400 Hz. Al crescere della frequenza si possono verificare fenomeni di auto riscaldamento dovuti alle perdite nei condensatori che possono stressare ulteriormente il componente: a questo proposito, i test di Syfer hanno ampiamente dimostrato che gli effetti si limitano a un innalzamento accettabile di 25°C, con un montaggio normale a temperatura ambiente. Sono stati inoltre condotti test di durata del prodotto ai valori massimi di tensione e di frequenza e a temperature elevate per accertarne l'affidabilità, che si è rivelata ottimale per applicazioni avioniche.

Pubblica i tuoi commenti