L’Europa punta sugli Oled con il programma CombOled

PROGETTI –

Con il proprio progetto di ric

Con il proprio progetto di ricerca e sviluppo CombOled, inserito entro il settimo Programma Quadro, l'Europa intende raggiungere l'obiettivo di ottenere un'illuminazione basata su Oled a costi ridotti, avvalendosi della combinazione di nuove strutture di dispositivi, vantaggiosi approcci produttivi e materiali meno sofisticati. Per il progetto, condotto da Osram Opto Semiconductors, avviato all'inizio di gennaio e destinato a protrarsi per 36 mesi, è stato stimato un budget di 7 milioni di euro (circa 10,9 milioni di dollari). Non è nota la percentuale che verrà coperta dall'Unione europea, ma le aziende commerciali sono generalmente sempre state capaci di far rientrare metà dei loro costi sotto le leggi comunitarie relative alla ricerca scientifica. Il consorzio CombOled mette insieme una intera supply chain degli Oled, ai partire dai gradi più bassi, attraverso la produzione dei dispositivi, fino alla progettazione delle applicazioni e alla realizzazione dei prototipi. Le sette società partner sono situate in Francia, Spagna, Italia e Germania.

Pubblica i tuoi commenti