L’automobile è sempre più touch

Una volta consolidata la familiarità dei consumatori con smartphone e tablet, la tecnologia touch si appresta ora a invadere anche le loro automobili: secondo IHS Technology, infatti, i touch panel all'interno delle autovetture passeranno da 28 milioni di unità del 2013 a 86 milioni nel 2021. Secondo Soko Oi, responsabile analisi per il mercato dei display presso IHS, "La tecnologia touch presto sarà uno standard nei veicoli di prossima generazione, nonostante il dibattito tuttora aperto circa le implicazioni che questi dispositivi possono avere sulla sicurezza durante la guida". I touch panel montati all'interno dei veicoli non saranno più semplicemente mezzi tramite i quali visualizzare informazioni, ma vere e proprie interfacce tra il conducente e il mezzo. Tutto ciò sarà accompagnato da un design del prodotto in grado di garantire alti livelli di leggibilità, maggiore risoluzione e dimensioni più adeguate. Non solo: sempre secondo IHS, nel 2017 la ormai obsoleta tecnologia resistiva cederà il passo alla più moderna tecnologia capacitiva. "Nonostante i costi più alti dei moduli” spiega Oi “gli ultimi trend in materia di connected car e telematica incoraggiano i costruttori di autoveicoli ad adottare la tecnologia capacitiva nei dispositivi di monitoraggio di bordo, proprio per l’analogia d'uso con i display di smartphone e tablet ormai consolidata presso gli utenti”.


Pubblica i tuoi commenti