La subfornitura elettronica si incontra a Mecspe 2017

Un comparto vitale, che si è lasciato alle spalle la congiuntura negativa: è questo il quadro delle imprese della meccanica e subfornitura italiane che emerge dall’ultima edizione dell’Osservatorio Mecspe. Un nuovo slancio che si traduce in voglia di tornare a essere protagoniste del mercato. Mecspe 2017, manifestazione punto di riferimento per il manifatturiero 4.0, registra infatti numeri da record con oltre 1.800 espositori presenti e oltre 40mila visitatori attesi che animeranno i 105mila metri quadrati di superficie espositiva dei padiglioni di Fiere di Parma, dal 23 al 25 marzo. Ai tradizionali padiglioni si aggiungono infatti, quello dedicato ad aziende che lavorano nelle diverse aree della subfornitura e dei trattamenti, e quello che sarà dedicato alla Fabbrica Digitale 4.0. Come già lo scorso anno, verrà data ampia visibilità all'intero settore della subfornitura industriale, non solo in ambito plastica, ma anche in quello meccanica ed elettronica con l’iniziativa Subfornitura Elettronica, una vetrina sul mondo dell’outsourcing elettronico, dove aziende di assemblaggio e di progettazione possono presentare le loro competenze e il loro know-how, presentandosi come fornitori e non solo come potenziali clienti.

Pubblica i tuoi commenti