La potenza di eMergy Tech

Ci sono molti modi per essere competitivi sul mercato. Quello scelto da eMergy Tech, azienda milanese specializzata nel power, fa del rapporto umano il suo elemento distintivo. “Quello che ci distingue è un coinvolgimento quasi personale sul progetto del cliente”, spiega infatti il titolare e fondatore Alberto Bovatti. “Essendo una realtà di piccole dimensioni, il nostro impegno è massimo nel garantire al cliente un supporto decisivo a partire dalla fase di progettazione per la corretta scelta della parte di alimentazione, che è il cuore di ogni apparecchiatura, fino al supporto commerciale”.

Alberto Bovatti, fondatore e titolare di eMergy Tech

eMergy Tech è stata fondata nel settembre 2011 come azienda tecnico-commerciale. “In qualità di ingegnere in telecomunicazioni mi sono occupato per un decennio della progettazione e sviluppo di apparecchiature per radiofrequenza, realizzando alimentatori a componenti discreti per alimentare le mie schede”, racconta Bovatti. “La mia esperienza di tecnico sui banchi di collaudo e a livello di progettazione ha rappresentato un percorso fondamentale per avvicinarmi al mondo commerciale.” L'aspirazione di Bovatti, infatti, è sempre stato quello di fare il tecnico-commerciale. “Quando sono uscito dall'università, il mio desiderio era quello di fare esperienza pratica per avere un know how tecnico da utilizzare anche a livello commerciale, per comprendere al meglio le effettive esigenze dei progettisti.”

Il sogno di Bovatti si è concretizzato con la nascita di eMergy Tech. “Ci occupiamo esclusivamente di Power Supply e distribuzione di alimentatori. Il nostro core business è la consulenza tecnica finalizzata a suggerire e proporre un’unica soluzione tecnica delle linee di cui siamo mandatari in Italia.”

Il messaggio di Bovatti ai clienti è chiaro: “Se progettare alimentatori non è il vostro core business, non vi è alcun problema. Dedicatevi alla progettazione e alla realizzazione dei vostri prodotti e rivolgetevi a noi per trovare la soluzione più adatta per alimentare le vostre apparecchiature, sia a livello tecnico che di costi. Il nostro compito, infatti, è lavorare a stretto contatto con gli uffici tecnici, verificare le loro esigenze e proporre la nostra soluzione migliore, sperando di diventare così un punto di riferimento affidabile e continuo quando si è nella necessità di definire la parte di alimentazione. Da qui segue la campionatura, l'omologazione e la ricezione degli ordini. Inoltre, forniamo anche un supporto logistico in fase di quotazione e ricezione di ordini a programma: di fatto, offriamo ai nostri clienti il mantenimento di un safety stock presso il nostro magazzino in modo da evitare eventuali problemi di shortage e/o supportare picchi di produzione.”

Sei linee esclusive

eMergy Tech lavora anche con agenzie plurimandatarie che coprono diverse zone del nostro Paese. “Come azienda”, prosegue Bovatti, “siamo distributori esclusivi per l'Italia della maggior parte delle linee di alimentatori che abbiamo nella nostra line card, quindi dobbiamo garantire la promozione su tutta la Penisola. La nostra rete vendita copre tutta l’Italia, in quanto oltre a me, che seguo tutto il Nord fino all'Emilia Romagna, si aggiungono alcune agenzie che promuovono le nostre linee per il power in esclusiva come tipologia di prodotti. Oggi, abbiamo clienti anche in Puglia, Campania e contatti in Sicilia.”

I moduli DC/DC converter della Glary Power Technology

In concreto, eMergy Tech propone e distribuisce sei linee: Mornsun per AC/DC e DC/DC converter di bassa potenza da 0,25W a 50W, isolati e non isolati; Eos Power con AC/DC di medio-alta potenza da 40W a 550W, open frame o boxati con e senza ventola; Vox Power in riferimento ad AC/DC configurabili di medio-alta potenza da 150W a 1200W; Glary Power Technologies come DC/DC di medio-alta potenza da 50W a 2000W, di piccole dimensioni ed elevata efficienza; Powergood per DC/DC di bassa-media potenza da 10W a 100W; ed infine Favotek per bobine, induttanze e trasformatori switching, perché dove il progetto richiede una soluzione a componenti discreti, sia per una ragione di spazio e/o di costi che di politica aziendale, eMergy Tech può suggerire una soluzione differente all’AC/DC e/o DC/DC già fatto, con una componentistica ad alta tecnologia che può consentire la progettazione di alimentatori a componenti discreti ad alta efficienza e piccole dimensioni.

La linea Powergood per DC/DC di bassa-media potenza da 10W a 100W

“I nostri settori di riferimento sono praticamente tutti”, rimarca Bovatti. “Un'apparecchiatura elettronica ed elettromeccanica per funzionare ha bisogno di un alimentatore. Di conseguenza -, indipendentemente dal fatto che sia legata all'ambito medicale, industriale, domotico, ferroviario, telecomunicazioni o automotive -, siamo presenti in tutti i campi. Le nostre linee ci consentono di fornire una soluzione a 360° sia a livello di applicazione, grazie al fatto che soddisfano le normative conformi al settore in cui vengono utilizzate, sia per la tipologia dell’alimentatore: da PCB, DIN Rail, Open Frame, Wall Mount, Desk Top, Configurabile.”

Un altro settore, ad esempio, è il fotovoltaico. “Su questo fronte abbiamo degli alimentatori DC/DC converter unici, da 5W a 200W, che vengono impiegati per applicazioni fotovoltaiche dove è necessario che il convertitore supporti un ingresso ampio di tensione da 100VDC fino a 1500VDC.”

Di fatto, le linee rappresentate da eMergy Tech consentono all'azienda milanese di avere un catalogo di soluzioni che copre qualsiasi richiesta sia in termini di potenza da 0.25W fino a 2000W, che per tipologia di alimentatore.

Gli obiettivi per il futuro

Le sei linee commercializzate da eMergy Tech non sono tra loro in sovrapposizione, nel senso che progettano e producono alimentatori diversi l'uno dall'altro. “Questo è un aspetto fondamentale per un’azienda che vuole essere un riferimento per il cliente in fase di progettazione, perché ci permette di proporre ai progettisti ogni volta un'unica soluzione per tipologia di alimentatore”, spiega Bovatti, “garantendo al cliente, inoltre, risposte immediate dalle case madre grazie al fatto di essere come il loro country office. Con loro, infatti, abbiamo un rapporto diretto, che anno dopo anno si rafforza sempre più.”

In alcuni casi Bovatti coltiva rapporti con questi marchi persino da qualche decennio. “Si è creato un rapporto di collaborazione che va oltre la classica dialettica tra fornitore e distributore: lavoriamo non solo come semplici colleghi, ma sulla base di una relazione che oggi è diventata di amicizia e che, possiamo dire, ci fa crescere reciprocamente. Il rapporto che abbiamo con i nostri mandatari, inoltre, è talmente forte che gestiamo insieme le produzioni al di là delle Alpi quando un cliente dall'Italia o qualche terzista dall'estero chiede informazioni e/o quotazioni per codici in uso su un progetto italiano: la richiesta ricevuta da un loro distributore locale viene inviata a noi. Chiaramente, sui siti dei suddetti mandatari sono presenti tutti i nostri riferimenti, in modo da dare immediata indicazione ad un potenziale cliente italiano per rivolgersi a noi come loro ufficio nel nostro Paese.”

La sfida del futuro per eMergy Tech sarà quella di mantenere alta la qualità del servizio, sia dal punto di vista dei suggerimenti tecnici che dell'offerta. “Il mio obiettivo”, aggiunge Bovatti, “è di continuare a crescere anno dopo anno, cercando di aumentare non soltanto il livello del fatturato, ma anche il numero delle risorse umane. Un secondo obiettivo, poi, è la firma di contratti con nuove agenzie, per conquistare una visibilità sempre maggiore sul mercato italiano.”

Pubblica i tuoi commenti