La Corea del Sud guida il mercato globale delle attrezzature per semiconduttori

Nel secondo trimestre del 2018 le fatturazioni di apparecchiature per la produzione di semiconduttori nel mondo hanno raggiunto 16,7 miliardi di dollari, l'1% in meno rispetto al precedente trimestre e il 19% in più rispetto allo stesso trimestre di un anno fa. Il dato è fornito da SEMI, che identifica nella Corea del Sud il mercato principale, con 4,86 miliardi di dollari di fatturato, in crescita del 2% rispetto al secondo trimestre 2017 ma in caduta del 22% rispetto al primo trimestre 2018. Segue la Cina con 3,79 miliardi di dollari, mettendo a segno una crescita a doppia cifra sia su base trimestrale (+44%) che annuale (+51%).

Sul terzo gradino del podio troviamo il Giappone, con 2,28 miliardi di dollari: sensazionale, in questo caso, la crescita su base annuale (+47%), mentre appare più contenuta quella sua base trimestrale (+7%). Segua a ruota Taiwan, scalzata dal Giappone dal terzo posto a causa dei risultati negativi: -4% su base trimestrale e -21% su base annuale. Più distaccate sono, infine, America del Nord, con fatturazioni pari a 1,47 miliardi di dollari, ed Europa, che non va oltre l'1,18 miliardi di dollari. Tra l'altro, se l'America del Nord cresce a doppia cifra sia su base trimestrale (+29%) che annuale (+20%), l'Europa, al notevole risultato annuale (+80%), ha fatto seguire una sensibile contrazione su base trimestrale (-7%).

Pubblica i tuoi commenti