Innovazione Elettronica e Smart Industry, se ne parla a Mecspe

L’innovazione elettronica è l’elemento di base, imprescindibile, per innovare e avere successo nel panorama industriale moderno. La Pmi italiana, con le sue caratteristiche di agilità e velocità e il suo profondo bagaglio di know-how specifico, ha tutte le carte in regola per sfruttare al massimo la spinta propulsiva dell’elettronica. In che modo? Cercheranno di rispondere a questa domanda, strategica per lo sviluppo industriale, i partecipanti al convegno “Innovazione Elettronica e Smart Industry” il 17 marzo alle 11.00, presso l’area speech (pad 5 stand H19) dell’area “Fabbrica Digitale, oltre l’automazione” all’interno di Mecspe.


Dopo un’apertura durante la quale Simona Lissemore, Project Manager NetConsulting cube, nel suo intervento dedicato a “Smart Industry: opportunità e sfide per le aziende italiane” descriverà gli scenari futuri possibili, sul palco dibatteranno alcuni protagonisti dell’elettronica al servizio dell’industria. In un dialogo a più voci coordinato da Pierantonio Palerma, direttore editoriale di Selezione di Elettronica, si confronteranno Carmelo Papa (Executive Vice President and General Manager, STMicroelectronics), Roberto Siagri (President & CEO, Eurotech), Matteo Bambini (Embedded System Marketing Manager EMEIA, National Instruments) e Massimo Vanzi (imprenditore, business evangelist e professore a contratto presso l’Università di Pavia). Ciascuno porterà al dibattito la sua esperienza in tecnologie complementari, indispensabili per l’innovazione, affrontando anche il tema del trasferimento tecnologico tra grande industria, università e Pmi.

Pubblica i tuoi commenti