I microfluidici guidano i Mems, ma perdono spazi

MERCATO MEMS –

Il settore dei Mems ha fatturato lo scorso anno 7,6 miliardi di dollari; con un tasso di crescita dell’11,8% dovrebbe raggiungere nel 2014 i 13,2 miliardi.

Stando alle ultime cifre pubblicate da un report di BCC Research sul valore del mercato globale dei Mems (Micro Electro-Mechanical System), tale settore avrebbe totalizzato l'anno scorso 7,6 miliardi di dollari, e in base a un tasso di crescita dell'11,8% dovrebbe raggiungere nel 2014 i 13,2 miliardi. Nel 2008, il segmento più esteso è stato quello dei Mems di tipologia microfluidica: grazie alle ingenti vendite destinate alle testine di stampa a getto dell'inchiostro, che da sole - fatturando per 2,7 miliardi - hanno costituito almeno il 38% del mercato dei Mems, il segmento dei microfluidici si è aggiudicato infatti una quota superiore al 47% del proprio settore.

I sensori Mems per la pressione hanno poi rappresentato oltre l'11% del settore, mentre gli ottici ne hanno composto oltre il 10%. In questi tre segmenti, tuttavia, il tasso medio di crescita annua si attesta generalmente su livelli più bassi rispetto a quelli rilevati negli altri; il risultato, dunque, è che tra il 2008 e il 2014 si prevede che essi riducano i propri spazi all'interno del mercato di riferimento, a vantaggio dei segmenti degli accelerometri, giroscopi, Rf, Mems chimici e a gas.

Pubblica i tuoi commenti