È boom per il monitoraggio dell’attività fisica

MERCATO MEDICALE –

Secondo una recente stima di Ims Research le vendite di prodotti per il monitoraggio dell’attività fisica raggiungeranno i 252 milioni di unità entro il 2017.

Sollecitate dalla domanda proveniente da un'ampia gamma di utenti, quali atleti professionisti e dilettanti entusiasti, secondo un'indagine di Ims Research, le vendite globali di prodotti per il monitoraggio dello sport e del fitness sono destinate a totalizzare, nell'arco del prossimo quinquennio, circa 252 milioni di unità, salendo nel 2017 a un numero di 56,2 milioni, a partire dai 43,8 previsti per quest'anno. “Quello dei sistemi di monitoraggio del fitness è un notevole spazio di mercato, che va dal mondo dei personaggi famosi dello sport, all'emergente industria del fitness, ai regni della ricerca clinica e militare, ai campi del miglioramento della gestione dei disturbi cronici e dei programmi di salute aziendale”, ha affermato Shane Walker, responsabile senior delle ricerche relative ai dispositivi consumer e digitali per la cura del benessere. “A motivo di ciò, i maggiori marchi dell'industria dell'abbigliamento e delle attrezzature per lo sport, come Nike, Adidas e Under Armour, sono affluite in questo mercato. Nonostante la difficile situazione economica generale, il mercato del monitoraggio del fitness ha continuato ad ampliarsi, dimostrando la resistenza della propria domanda di tecnologia”. Tale settore, d'altra parte, comprende un vasto numero di prodotti, che vanno da quelli per il monitoraggio dell'attività fisica e del battito cardiaco ai computer per gli sport e la corsa, per le attività all'aria aperta e per le biciclette, per arrivare infine ai prodotti per il monitoraggio dell'attività e ai contapassi.

Pubblica i tuoi commenti