Dove è richiesta luce ad elevata densità

OPTOELETTRONICA –

I Led della famiglia Acriche di Seoul Semiconductor, che hanno già riscosso sul mercato un notevole successo, sono ora proposti anche in versione High Voltage da 19 a 22 Volt.

Leader nella produzione di Led per l'illuminazione, Seoul Semiconductor ha recentemente ampiato la sua famiglia Acriche di Led con funzionamento a tensione di rete. Acriche è un marchio registrato da Seoul, che fin dal 2004 ha investito nello sviluppo di Led che non dovessero necessitare di alimentatore esterno addizionale per passare da Ac a Dc. Seoul detiene infatti centinaia di brevetti a livello internazionale relativi alla produzione di questo tipo di tecnologie. Grazie ad Acriche, la vita del sistema di illuminazione a Led si innalza notevolmente non necessitando di un alimentatore addizionale. Infatti, se è vero che oggi i Led hanno tempi di vita sempre più elevati (anche 70.000 ore), è vero anche che l'alimentatore rappresenta l'anello debole del sistema, avendo dati di vita nettamente inferiori. Inoltre si ha un vantaggio in termini di ingombro, il che permette di “rinfrescare” anche prodotti illuminotecnici in precedenza sviluppati su sorgenti tradizionali, trasformandoli in prodotti a Led. Ci sono poi indubbi vantaggi estetici, in quanto i Led Acriche consentono design molto più snelli e puliti. Infine si ha anche un vantaggio economico, eliminando un costo importante e facilitando l'adozione di lampade a Led da parte di una fascia di mercato più ampia.

Nuovi Led high-voltage
Recentemente Seoul ha lanciato due nuovi prodotti che stanno riscuotendo un elevato successo nelle applicazioni di illuminazione: il 5630 e il 3528 “High Voltage”. Il Led 5630 utilizza la ben nota piattaforma inventata dall'azienda coreana 3 anni fa, nella versione bassa tensione corrente costante, coniugandola in un nuovo modello High Voltage da 19 oppure 22 Volt. Rimangono invariati tutti i vantaggi della versione standard, ovvero la bassa resistenza termica, il range di temperature operative esteso, l'uniformità e la stabilità cromatica, in linea come tutti i Led Seoul, con le normative Ansi Energy Star ed LM80. Il 5630 HV ha una luminosità superiore del 20% rispetto al modello a bassa tensione offrendo 45-50 lumen con un consumo di soli 0.3-0.4 Watt ed è disponibile in tutte le tonalità di bianco, incluso il 2700°K. Essendo il 5630 HV già ad alta tensione è possibile realizzare progetti ancora più semplici e competitivi specialmente in ambito office lighting, neon replacement, retrofit. Con il 5630 HV Seoul propone un mid power ad alta tensione mentre col nuovo 3528 HV va a rinnovarsi in ambito power Led. Quest'ultimo ha una luminosità di 110-140 lumen, a seconda della tonalità di colore con un consumo di 1W, un tensione di 33 V e un ingombro estremamente contenuto: 3,5 x 2,8 mm. Il 3538 HV è quindi ideale per tutte le applicazioni High Voltage dove è richiesta un'elevata densità di luce. Questi due Led sono inoltre utilizzati dalla stessa Seoul nei propri moduli Acrich2. I nuovi moduli Acrich2 di Seoul Semi sono stati pensati in particolar modo per essere impiegati da clienti attivi nell'illuminazione da interno: down light, incassi, retrofit (MR16, GU10, E14, E27). Con questi moduli Seoul intende è agevolare il time-to-market dei propri clienti. Da un punto di vista tecnico i vantaggi dei moduli Acrich2 sono: efficienze complessive superiori al 90% anche nel caso di warm white; power factor superiore a 0.95 -0.97; THD inferiore al 10-25%; completa dimmerabilità.

La partnership con Melchioni
Tutti i Led sviluppati da Seoul sono ora disponibili in Italia anche attraverso Melchioni, nome storico della distribuzione. Le due società hanno infatti stretto una partnership che si pone come obiettivo quello di trovare nuove opportunità di crescita e di penetrazione dei Led di Seoul sul mercato italiano dell'illuminazione.

Pubblica i tuoi commenti