Convertitori Dc-DC con interfaccia PMBus

MUR372-DBE-DVE

I nuovi convertitori Dc-Dc da 300 W proposti da Murata Power Solutions sono completamente regolati a controllo digitale e sono disponibili in formato 1/8 brick "industry standard". Il footprint dei convertitori della serie DBE è conforme alle specifiche dello standard Abc (Advanced bus converter) messo a punto da Amp Group. In grado di operare nel range di tensioni di ingresso Tnv (Telecommunications network voltage) compreso tra 36 e 75 V e forniti di interfaccia conforme alle specifiche PMBus, i convertitori della serie DBE sono stati espressamente progettati per l'utilizzo in applicazioni Dpa (Distributed power architecture) e Iba (Intermediate bus architecture). Un processore Arm a 32 bit integrato ospita un firmware proprietario per il controllo e la gestione del funzionamento dei convertitori.
La serie DBE è composta da tre modelli a singola uscita con tensioni di uscita nominali di 3,3, 5 e 12 V. Caratterizzati da un'elevata efficienza, pari a 94,5% (valore tipico per il modello con tensione di uscita di 12 V), i convertitori della famiglia DBE garantiscono un isolamento di 2250 Vdc (basic isolation) come richiesto in alcune applicazione PoE. È possibile collegare in parallelo due o più dispostivi con uscita a 12 V per incrementare la potenza di uscita attraverso il "load sharing" oppure per supportare la ridondanza N+1.


L'interfaccia PMBus
L'interfaccia PMBus facilita la gestione della potenza, consentendo a coloro che sviluppano le architetture dei sistemi di potenza di controllare in modo semplice i parametri di funzionamento critici. Collegando un convertitore della serie DBE al bus I2C di sistema è possibile monitorare Vin, Iin, Vout, Iout e temperatura di funzionamento. Il protocollo PMBus può essere utilizzato anche per impostare flag di allarme per temperature, Vin, Vout, Iout e consente all’utilizzatore di personalizzare parametri quali soglie di turn on/off di Vin, Vout, output over voltage protection, output current limit e ramp up solo per citare i più importanti.
Un’interfaccia grafica e schede di valutazione forniscono un valido ausilio al progettista nella realizzazione di sistemi di potenza all’avanguardia.
Tra le applicazioni tipiche dei convertitori della serie DBE si possono segnalare sistemi MicroTca, server e sistemi di storage, apparati di networking, PoE (Power over Ethernet), sistemi di ventole, reti wirless e pre-amplificatori wireless.
Oltre alla serie DBE, Murata Power Solutions propone i convertitori della famiglia DVE con le stesse caratteristiche ad eccezione delle funzionalità di controllo digitale proprie di PMBus.

Pubblica i tuoi commenti