Connessioni sicure in ambienti difficili

Azienda in costante evoluzione Darton, nata nel 1982 come distributore locale di connettori e meccaniche per l'elettronica, ha raggiunto negli anni una dimensione nazionale e si popone oggi sul mercato come fornitore nazionale di riferimento per la componentistica passiva (grazie a Raimondi, primo distributore nazionale di Murata) per i dispostivi di interconnessione ed elettromeccanici. Nel corso del 2014 Darton ha raggiunto nuovi e importanti obiettivi: oltre a confermarsi distributore di riferimento nazionale di Molex, l’azienda ha superato l’ambizioso traguardo dei 10 milioni di euro di fatturato, ma anche quello di un ulteriore ampliamento dell’organico, attraverso l’inserimento nel team di un Fae dedicato alla connessione, con l’obiettivo di dare ulteriore impulso alle attività di design, di nuove persone nel backoffice e di figure commerciale nel Trivento e in Emilia Romagna. Importanti risultati che, come ci spiega il Presidente Francesco Mongiardo, sono stati raggiunti anche grazie al supporto dei partner che hanno permesso all’azienda di crescere sia nelle nuove aree servite e sia in nuovi settori applicativi come la robotica, il medicale, le telecomunicazioni e l’automotive, che si affiancano oggi al più tradizionale mercato industriale. Sempre alla ricerca di nuove opportunità di collaborazione con fornitori leader mondiali, all’inizio di quest’anno Darton ha anche siglato un nuovo e importante accordo con Elektron Technology relativo alla distribuzione dei marchi Bulgin e Arcoelectric. In base all’accordo Darton commercializzerà su tutto il territorio nazionale una vasta gamma di componenti per l’interconnessione ed elettromeccanici che comprende l’offerta di Arcoelectric che include switch, indicatori luminosi e portafusibili per diverse tipologie applicative, rocker, toggle, push-button, slide e rotary switch, così come switch antivandalo, a cui si affiancano le soluzioni di Bulgin, produttore specializzato nella connessione di tipo industriale per gli ambienti più sfidanti, ben noto sul mercato per i connettori della famiglia Buccaneer. La serie di connettori circolari a prova d'acqua e polvere Buccaneer è stata concepita per essere utilizzata nell'ambito di applicazioni per ambienti esterni o interni a contatto con acqua e polveri, e ovunque facilità di connessione, utilizzo razionale degli spazi e aspetto esterno siano caratteristiche rilevanti. La famiglia Power Buccaneer, che comprende connettori delle serie miniatura 400, Mini, 6000, Standard, 7000 e 900, offre la scelta tra terminali a vite o terminali a crimpare. La serie Data Buccaneer è invece progettata per Ethernet, Usb, Mini Usb, e applicazioni Smb. Entrambe le serie Power e Data Buccaneer comprendono connettori in classe IP66, IP68 e IP69K con numerose omologazioni internazionali.

Connettività semplice e sicura
Tra le ultime proposte Buccaneer c’è la Serie 7000 di connettori compatti stagni da 25 A e 600 V, studiati per soddisfare le esigenze di connessioni di grande diametro e alta potenza. L'immunità verso acqua e polveri sono requisiti essenziali per le apparecchiature elettriche. Oltre alle ovvie implicazioni in termini di sicurezza associate all'acqua, le soluzioni saline e la polvere, in particolare di cemento, sono in grado di corrodere i contatti, tanto da mettere fuori uso un connettore non protetto. I tradizionali connettori impermeabili con accoppiamento a vite, seppure molto efficienti, oltre a richiedere molto tempo per l'assemblaggio, rendono difficile determinare la giusta forza di serraggio per garantire una tenuta efficace. Al contrario la serie di connettori compatti, semplici e di veloce accoppiamento Buccaneer 7000 è dotata di uno speciale sistema di inserzione tri-start a baionetta con reazione positiva, che la rende ideale per situazioni in cui l'accoppiamento risulti difficoltoso o fuori vista. Questa conformazione permette di ottenere velocemente e in meno di un quarto di giro un’efficace sigillatura nei confronti di acqua o polveri senza alcuna competenza tecnica, riducendo così la possibilità di errori da parte dell'operatore.

Una soluzione robusta e versatile
Progettati per sopportare le condizioni più proibitive, i connettori Buccaneer 7000 hanno un corpo monoblocco e sono conformi agli standard IP66, IP68 e IP69K: pur essendo perciò adatti all'impiego in una grande varietà di applicazioni nelle più disparate condizioni ambientali, sono comunque adattabili a varianti per soddisfare specifiche richieste del cliente. Con lo stampaggio del corpo e gli alveoli dei contatti progettati per realizzare un’interfaccia robusta e senza pericolo di danni durante l'accoppiamento, garantiscono una connessione perfettamente sigillata anche in condizioni di difficile accesso, consentendo la massima flessibilità in tutte le tipologie di applicazioni. La disponibilità di connettori plastici e metallici intercambiabili consente poi di affrontare con successo una molteplicità di applicazioni. Leggeri, versatili ed economici, i connettori plastici sono meno soggetti al rischio di accumulo di umidità al loro interno e quindi più resistenti all'attacco di acqua salata, come pure più stabili all'azione dei raggi UV, rappresentando una soluzione ideale per l'impiego a lungo termine all'esterno. In aggiunta, questi connettori autoestinguenti certificati UL94 V-0 non contengono alogeni: pertanto, in caso di incendio, non vengono rilasciati gas tossici. Laddove siano richiesti materiali più resistenti o compatibilità elettromagnetica, è preferibile l'utilizzo di connettori metallici che consentono il proseguimento della schermatura del cavo lungo l'intera interconnessione, senza interrompere la gabbia di Faraday. Per la massima flessibilità, metallo e plastica possono essere scambiati tra loro. I clienti che hanno necessità di protezione contro le interferenze elettromagnetiche possono scegliere di abbinare un connettore di metallo con un corrispondente di plastica, riducendo al minimo il costo. Ugualmente, per alcune applicazioni un connettore in plastica può essere la soluzione ideale, ancorché l'altra metà della connessione possa richiedere la maggior robustezza del connettore metallico per evitare danni durante l'uso.

Pubblica i tuoi commenti