Condensatori non magnetici per l’imaging medicale

9998_Montage

I sistemi di imaging costituiscono oggi il settore più ampio e vitale dell'industria elettromedicale. Tra tutti, gli scanner per la risonanza magnetica spiccano per il loro continuo sviluppo. Le apparecchiature per Mri usano un potente campo magnetico per creare le immagini che permettono di visualizzare le condizioni di organi interni, articolazioni ed altre strutture. Il campo magnetico all'interno del tunnel di uno scanner Mri deve essere perfettamente uniforme entro poche parti per milione e alla sua intensità, che può venire accidentalmente alterata dalla presenza di componenti magnetici o dispositivi ausiliari, è strettamente legata la risoluzione dell'immagine. Per questa ragione, è indispensabile che i componenti all'interno o nelle immediate vicinanze degli scanner siano assolutamente non magnetici.


Attenzione al magnetismo
Syfer
e Voltronics, marchi di Knowles Capacitors, mettono a disposizione dell'industria delle apparecchiature per Mri un ricco catalogo di componenti non magnetici come Mlcc (Multilayer Ceramic Capacitors) per montaggio superficiale, e Mlcc con terminali a nastro per alta potenza. I livelli di magnetismo sono rigidamente rispettati grazie all'impiego di materiali speciali e ad un rigoroso controllo della filiera per assicurare le prestazioni stabilite anche ai massimi livelli di Tesla.

Condensatori ceramici multistrato
I condensatori ceramici multistrato, ampiamente utilizzati nell'industria elettronica, sono solitamente forniti con una finitura in nichel, consistente in un substrato d'argento placcato in nichel per incrementare la resistenza alla saldatura. Al fine di proteggere il nichel dall'ossidazione e conservare una finitura con buone caratteristiche di saldabilità, viene aggiunto un ulteriore strato superficiale di puro stagno o di lega stagno/piombo. Sfortunatamente, il nichel presenta caratteristiche magnetiche che lo rendono inadatto alle applicazioni MRI. Con le intensità di campo presenti in questo tipo di apparecchiature, anche la selezione del materiale dielettrico, in questo caso la ceramica, è critica, dal momento che in alcune ceramiche a base di neodimio possono essere presenti tracce di materiali magnetici (Ni, Fe ecc). Storicamente, la soluzione adottata in ambiente industriale per la produzione di terminazioni non magnetiche è stata la lega argento/palladio (Ag/Pd), che però presenta rispetto alla barriera di nichel una resistenza inferiore alla saldatura. Per questo motivo venivano utilizzate leghe di saldatura a basso punto di fusione (tipicamente con piombo) leggermente drogate con piccole quantità di argento per prevenirne l'asportazione dai terminali. Allo scopo di soddisfare le crescenti richieste di materiali non magnetici da parte del mercato medicale ed assicurare la compatibilità con processi di saldatura conformi alle normative Rohs, Knowles Capacitors ha sviluppato una serie di prodotti Mlcc “magnetic free”. Questi componenti sono costruiti usando dielettrici selezionati C0G/NP0, High Q e X7R non magnetici, con una placcatura “copper barrier” anch'essa non magnetica. Questi componenti sono disponibili anche con terminali strip-line a nastro.

Trimmer multigiri ad alta tensione e alta potenza 
Anche i trimmer capacitivi Voltronics soddisfano i rigidi requisiti di non-magnetismo delle applicazioni MRI e NMR. Una attenta selezione dei materiali grezzi (spesso i materiali standard contengono tracce ferrose derivanti dal riciclaggio di sfridi) consente che queste parti possano essere utilizzate in aree sottoposte a forti campi magnetici senza impatto alcuno sulle prestazioni o sulla qualità dell'immagine. Voltronics è specializzata nella produzione di trimmer multigiri ad alta tensione e alta potenza con possibilità di test RF in fabbrica, in grado di confermarne le prestazioni in presenza di valori di frequenza e di potenza usuali per questo settore. Sono disponibili gamme di regolazione fino a 100pF, tensioni fino a 20kV e fattore di merito (Q) oltre 2000, mentre nuove tecnologie sono in via di sviluppo per incrementare ulteriormente questi valori. Grazie a una conoscenza sui materiali maturata nel corso di diversi decenni di servizio all'industria, Voltronics è anche in grado di fornire particolari meccanici quali viti, dadi e bulloni con le stesse

Pubblica i tuoi commenti