BMV investe nel proprio futuro

DISTRIBUZIONE –

Per le proprie crescite future BMV punta su nuovi servizi da offrire ai clienti attraverso il web, su una forte informatizzazione dei processi aziendali e su un ulteriore consolidamento della storica partnership con TDK-EPC.

Continuare a investire per raggiungere nuovi e ambiziosi obiettivi è la direzione su cui si sta muovendo BMV, il distributore che da quasi dieci anni supporta le piccole e medie imprese italiane attive nel settore dell'elettronica, che necessitano di quantità limitate ma allo stesso tempo di un elevato supporto tecnico. Dopo essere uscita dalla forte crisi che l'aveva colpita nel biennio 2008-2009, grazie al supporto di clienti, fornitori e nuovi partner finanziari che hanno creduto e investito nell'azienda, BMV è ritornata nel corso del 2010 a una forte solidità finanziaria e ha potuto così riprendere il suo naturale cammino, ricostituendo un team affiatato e competente, composto oggi da una ventina di persone, ampliando una linecard che oggi si basa su dieci fornitori di riferimento e riprendendo a investire in modo importante per supportare le crescite future. Pasquale Verdicchio, socio fondatore e attuale Amministratore Delegato di BMV, ci ha spiegato che nel corso del 2010 l'azienda ha portato avanti importanti investimenti ed è stata protagonista di molti cambiamenti. E i risultati di questa strategia di investimento non sono tardati ad arrivare, come dimostra un fatturato che è passato dai 3,3 milioni di euro fatturati nel 2009 ai 5,4 del 2010 e che per l'anno in corso dovrebbe attestarsi sui 7,5 milioni di euro.
Ci siamo resi conto che, per poter supportare ulteriormente le nostre crescite, era necessario aumentare l'efficienza aziendale, e quindi abbiamo deciso di puntare su una maggiore informatizzazione del business. Nel nostro mercato il venditore ha un ruolo fondamentale e non può essere distolto dal suo quotidiano rapporto di partnership con il cliente da una serie di attività di tipo burocratico e amministrative. Per questo abbiamo deciso prima di tutto di rivedere la nostra organizzazione commerciale in modo da sgravare il venditore e il product manager da una serie di incombenze per potersi dedicare unicamente alla promozione tecnica e alla successiva vendita dei prodotti. Così sono stati informatizzati tutti i processi e oggi riusciamo a garantire un miglior servizio di custode service, logistico, ecc.

Il web a supporto dei clienti
Il passo successivo previsto dalla strategia di BMV, come ci ha spiegato ancora Verdicchio, è di puntare sui vantaggi della vendita on-line offrendo ai clienti una serie di servizi di e-commerce. “Abbiamo pensato che una strategia coerente per la crescita della nostra azienda potesse essere quella di unire i diversi aspetti della distribuzione tecnica con quelli della distribuzione high-service. Per questo stiamo lavorando a un completo rinnovamento del nostro sito web che sarà rivisto e aggiornato non solo nella grafica e nei contenuti, ma anche nei servizi offerti. Il nostro web presenterà infatti a breve una nuova sezione dedicata ai progettisti, in cui sarà possibile verificare le ultime novità proposte dai nostri partner, e soprattutto farsi campionare in modo completamente gratuito i dispositivi necessari allo sviluppo dei nuovi progetti. Attraverso un magazzino virtuale, i progettisti delle aziende nostre clienti potranno avere così a disposizione, in un periodo di tempo compreso le 24 e le 48 ore, tutta la campionatura necessaria al loro lavoro”. I vantaggi per il cliente sono immediati, mentre i vantaggi per BMV sarano quelli di potere avere un migliore tracciamento delle nuove opportunità e di avere in anteprima le informazioni relative ai nuovi progetti a cui il cliente sta lavorando, in un'ottica di offrirgli il miglior servizio possibile. “Per portare avanti questo progetto abbiamo centralizzato gli acquisti e inserito in azienda una nuova persona, un buyer di alto livello che si occuperà di gestire tutta la parte di commercio elettronico e di fare promozione on-line ai nuovi prodotti resi disponibili dai nostri fornitori. Per questo motivo stiamo ovviamente anche investendo in materiale per completare e arricchire ulteriormente il nostro stock in modo da poterci trovare sempre preparati a rispondere in modo immediato a qualsiasi esigenza progettuale del nostro cliente”.

La partnership con TDK-EPC
Oggi BMV si propone sul mercato con un'offerta che proviene da dieci fornitori di rilievo internazionale. Oltre a TDK-EPC, da sempre fornitore di riferimento di BMV, l'azienda offre al mercato i componenti passivi di ATE Electronics e Yoke, i dispositivi elettromeccanici di m2b, le memorie di Macronix e le batterie di Varta. La scelta, come dimostrano le case e i prodotti, è di una forte focalizzazione nella componentistica passiva ed elettromeccanica, e le strategie per attuare le crescite previste prevedono da una parte una maggiore penetrazione presso i clienti e dall'altra un ulteriore ampliamento del raggio d'azione delle vendite. “Con queste società abbiamo instaurato da subito un rapporto di collaborazione a lungo termine, e oggi, grazie alla estrema focalizzazione, siamo in grado di aggredire il mercato con specifiche competenze e professionalità tecniche”. Il fiore all'occhiello dell'offerta di BMV rimane il marchio Epcos, che recentemente si è unito a quello TDK, e che rappresenta storicamente il fornitore di riferimento di BMV. “L'importanza del brand Epcos all'interno della nostra line card è fuori da ogni discussione. Ad Epcos va assolutamente attribuito il merito di avere sempre puntato fortemente sul ruolo del distributore locale e noi non possiamo che essere grati a un grande marchio che è stato sicuramente artefice del nostro successo. Per questo, la nostra volontà di investire oggi su questo brand e in modo particolare sui prodotti TDK, rimane molto forte”. La strategia di crescita, che si basa su una forte focalizzazione sui franchise e su una conseguente maggiore specializzazione su prodotti e applicazioni, prevede comunque un ulteriore ampliamento dell'offerta:
 “Tra i prossimi obiettivi di BMV c'è quello di ampliare l'offerta nell'ambito dei dispositivi Led e della connessione, nonché di entrare eventualmente anche in altri settori come ad esempio quello dei circuiti stampati”.

Pubblica i tuoi commenti