Android si apre a Freescale

EMBEDDED –

Mentor Graphics ha recentement

Mentor Graphics ha recentemente annunciato, a seguito dell’acquisizione di Embedded Alley (primario fornitore di soluzioni embedded Linux ed Android), l'estensione della piattaforma per applicazioni mobili Android prodotta dall'azienda. La piattaforma è ora in grado di supportare anche i processori QorIQ e PowerQUICC III di Freescale, basati sulla tecnologia Power Architecture. Mentor arricchisce dunque la propria offerta di prodotti ESD con il Sistema di Sviluppo Embedded Alley, che consente ai produttori OEM di utilizzare Android o Linux negli apparati costruiti intorno ai processori di punta di Freescale.

Con questa nuova release del Sistema di Sviluppo di Embedded Alley, l'azienda estende il proprio supporto ad Android, oltre ad ampliare ulteriormente lo spazio applicativo dedicato allo stack software Google/OHA. Grazie al supporto per Android sui processori QorIQ e PowerQUICC III, Mentor Graphics apre numerose possibilità di applicazione di Android a nuovi settori e campi applicativi, quali il networking e le apparecchiature per le reti, lo storage, la stampa e l'imaging, le applicazioni multimediali e quelle per il controllo industriale.

Lo sforzo di ingegnerizzazione ed industrializzazione di prodotto compiuto da Mentor Graphics per consentire l'utilizzo di Android con i processori basati sulla tecnologia Power Architecture è iniziato con l'integrazione di patch del kernel Linux (versione 2.6.28) specifiche per Android, attività seguita da un'ampia serie di impegnativi sviluppi, tra cui:

  • Il porting della macchina virtuale di Dalvik sottostante ad Android sui processori PowerQUICC e QorIQ di Freescale, ivi incluso il supporto per l'architettura ed i build, nonché l'ottimizzazione completa di Freescale per l'accelerazione di Dalvik.
  • L'estensione della run-time library bionica di Android ed il supporto del linker per ospitare la tecnologia Power Architecture.
  • L'utilizzo delle APU SPE, e/o dei miglioramenti delle prestazioni FPU di Power Architecture all'interno di tutti i moduli software.
  • L'integrazione ed il testing del supporto sia per le schede che per i driver di periferiche specifiche di svariati settori, dei CODEC, e di altro middleware
  • Il supporto della tecnologia Power Architecture all'interno dell'Android Software Development Kit (SDK) e dei target Android all'interno del Sistema di Sviluppo customizzabile di Mentor Graphics.
  • Il testing della piattaforma e dell'integrazione delle componenti dello stack Android, nonché di applicazioni Android pronte già sviluppate.

Pubblica i tuoi commenti