Ancora incertezza tra le foundry

MERCATO CHIP –

Gli ultimi dati relativi ai fatturati delle fonderie di chip sono più che confortanti, ma non eliminano l’incertezza sul futuro.

Nell'ultimo trimestre dell'anno scorso, secondo i dati forniti da iSuppli, il mercato globale delle fonderie pure-play di chip dovrebbe aver totalizzato 5,6 miliardi di dollari, il 53,7% in più rispetto ai valori del 2008. Tuttavia, la situazione non è rosea come potrebbe sembrare. La fine del 2008 ha segnato l'inizio di un duro periodo anche per questo settore, che ha fatturato nell'ultimo trimestre di quell'anno 3,7 miliardi di dollari, ossia 1,7 miliardi in meno (il 32,3%) rispetto al trimestre precedente. I risultati di fine 2009, dunque, vanno considerati in questa luce, e non rappresentano niente più che uno sviluppo del 6% rispetto a quelli ottenuti nel trimestre immediatamente precedente. La realtà di questa industria, come ha commentato il direttore e analista principale della società, Len Jelinek, è dunque “che l'ultimo trimestre ha portato solo un modesto sviluppo di fatturato, rispetto al terzo trimestre. Inoltre, le fonderie stanno registrando una riduzione degli ordini, il che indica e sottolinea l'incertezza di tale mercato”. 

Pubblica i tuoi commenti