Acriche, una tecnologia illuminante

LED –

Introdotta per la prima volta una decina di anni fa la tecnologia Acriche si è evoluta e affinata nei moduli Acrich2 che vedono Led ad alta tensione affiancati a un microcontrollore appositamente sviluppato

Leader a livello mondiale nella produzione di Led dedicati al General Lighting, Seoul Semiconductor, azienda, con sede principale a Seoul e uffici in tutto il mondo, nel 2013 ha superato lo storico traguardo di un miliardo di dollari di fatturato, con una crescita particolarmente elevata nelle applicazioni di illuminazione. Tale crescita va ricondotta da un lato a strategie lungimiranti nello sviluppo di prodotti in linea con le richieste del mercato e dall'altro all'innovazione continua che dal 1987 la contraddistingue. A conferma di tale orientamento al miglioramento continuo sono gli oltre 10.000 brevetti relativi alla tecnologia di produzione dei Led in virtù dei quali Seoul è tra le prime 10 aziende di semiconduttori a livello mondiale per proprietà intellettuali. Il 2013 ha visto Seoul imporsi anche nel mercato italiano grazie ai propri Led mid power 5630, ai power Led Z5M e ai moduli Acrich2 con funzionamento direttamente a 230 V senza necessità di alimentatori per il passaggio Ac-Dc. Questi ultimi erano ampiamente adottati dai clienti presenti alla recente Fiera Euroluce di Milano, per applicazioni sia da interno (down light, lampade da tavolo, sospensioni, piantane, …) che da esterno (luci da giardino, plafoniere da balcone, segna passo, ecc). Il 2014 è un anno particolarmente importante per le aziende di illuminazione e di conseguenza per i produttori di Led in quanto saranno presentate tutte le novità più importanti in occasione della Fiera Light + Building di Francoforte. Per quanto riguarda Seoul, oltre alla naturale evoluzione delle piattaforme odierne quali il 5630C e lo Z5M-M1 che vanno a superare rispettivamente 180 e 160 lm/W, assisteremo anche al lancio di numerosi nuovi prodotti. Seoul va infatti ad ampliare la gamma di Led di media potenza con package ancora più compatti come il 3020 da 0.3 W e il 3030 da 0.6 W fino a 1.5 W come sempre disponibili in tutte le tonalità di colore, con Cri (Color rendering index) tipico di 95 e già in linea con le normative LM80 (lifetime maintenance). Si arricchisce poi la famiglia di Led Cob (Chip on board) per applicazioni retail e commercial lighting con flussi da 1.000 a 6.000 lumen per Led, Cri 85 oppure 95, uniformità cromatica garantita dallo standard McAdam step 3.

L'evoluzione della tecnologia Acriche

Detto questo non possono mancare novità importanti nella tecnologia che più di tutte contraddistingue Seoul al punto da essere ormai un brand nel brand: Acriche. La tecnologia Acriche fu introdotta per la prima volta una decina di anni fa e si è poi evoluta e affinata nei moduli Acrich2 che vedono Led ad alta tensione (quali il 5630HV da 22V) affiancati a un microcontrollore appositamente sviluppato. Tale microcontrollore è poi ulteriormente evoluto nei modelli Acrich2+ che presentano alta efficienza (lumem/Watt), Power Factor di 0.98, Total Harmonic Distortion inferiore al 10%, ottima dimmerabilità, alta vita del sistema (fino a 85.000 ore). La chiave del successo dei moduli ad alta tensione Acrich2 di Seoul sta fondamentalmente nella semplicità di utilizzo e nei vantaggi che conseguono dall'assenza del power supply (design, lifetime di sistema, costo). Grazie agli Acrich2 è possibile sviluppare nuovi prodotti di illuminazione a Led o rinfrescare prodotti esistenti integrando i moduli ad alta tensione di Seoul che peraltro vantano le certificazioni Ce, Tuv, Ul. Seoul può supportare il cliente nelle varie fasi di progettazione e offrire dove necessario anche light engines HV customizzati sulla base delle richieste dei partner più strategici. Tale customizzazione è possibile grazie anche al supporto e alla collaborazione di solution provider approvati e qualificati che svolgono questo tipo di attività nei vari Paesi per agevolare ulteriormente l'adozione della tecnologia Acrich2. Nel 2014 gli Acrich2 vanno ancora più incontro alle esigenze del mercato lighting con una serie di importanti evoluzioni. Prima di tutto l'alta uniformità cromatica grazie al sistema Mc Adam Step 3 fin da subito e Mc Adam Step 2 durnate l'anno, a cui si aggiunge una miglior qualità della luce affiancando i moduli con Cri 85 con versioni in grado di garantire Cri 95 disponibili sia con Cct 2700K che 3000K. Da segnalare anche nuovi moduli a 230V “High Efficiency” con rendimenti di 120 lm/Watt oppure 140 lm/W (a seconda della CCT). Il primo modulo High Efficiency è già disponibile con un consumo di 10 W in un diametro 100 mm e con un flusso di 1200-1400 lumen per modulo. Successivamente saranno disponibili anche moduli con potenze e quindi flussi superiori. Infine nuovi moduli Acrich3.0 con migliorie in termini di PF, THD, lm/W, grazie a un nuovo microcontrollore brevettato che sarà presentato al L+B di Francoforte e nuovi Led HV.

Pubblica i tuoi commenti